22 novembre 2016, press Office Futurity

IRHA Non Pro & Intermediate Non Pro Champions: Chiara Bartoletti e Spark Magnetic Olena

Una stagione 2016 davvero “esagerata” per Chiara Bartoletti, che dopo aver vinto i Level 4, 3 e 2 del Futurity 3 anni Non Pro (essendone stata in testa fin dall’eliminatoria), si è aggiudicata nella grande arena di Cremona anche i titoli di IRHA Year End Non Pro e Intermediate Non Pro Champion. Lo ha fatto in sella a Spark Magnetic Olena, stallone del 2010 da Chic Magnetic x Lady Five del Maso. L’amazzone toscana, allieva storica di Adriano Meacci, si è dichiarata esterrefatta: «Non ci crederete perché lo dicono tutti, ma sinceramente non pensavo di arrivare a fine anno e vincere così tanto. Dentro quell’arena ho trovato il mio spazio vitale. Mi ci sento davvero bene… chi non si sentirebbe così dopo avervi vinto tanto?».  Ricordiamo che su quello stesso campo gara la Bartoletti si era conquistata lo scorso maggio i titoli di 2016 IRHA/NRHA Derby Non Pro Champion Level 4-3-2 in sella proprio a Spark Magnetic Olena.
Chiara, che fino allo scorso anno deteneva il primato di essere stata la più giovane vincitrice di sempre in un Futurity da quando nel 2007 ne conquistò la vetta Intermediate e Limited Non Pro a soli 15 anni, ha al suo attivo moltissimi titoli di peso, oltre a quelli conquistati quest’anno: per fare solo alcuni esempi, è 2008 NRHA of Germany Breeders Futurity Non Pro Champion, 2009 NRHA European Futurity Non Pro Level 3 e 4 Reserve Champion, FEI European Reining Championship Young Rider Team Silver Medal e Individual Gold Medal, 2010 NRHA European Futurity Non Pro Level 3 Reserve Champion, 2011 FEI European Reining Championship Young Rider Team Gold Medal. Nonostante faccia gare da quando è piccola, entrare in arena la emoziona ancora: «È sempre una tortura, positiva ovviamente altrimenti non lo farei. Però la tensione c’è eccome. Se qualcosa ti interessa ce n’è ancora di più perché hai voglia di fare bene, di dimostrare quanto è bravo il tuo cavallo».

Chiara Bartoletti

Chiara Bartoletti e Holly Jolly Jaba

IRHA Non Pro & Intermediate Non Pro Champions: Giuseppe Griego e Shining Slide

Giuseppe Griego in sella a Shining Slide, stallone Quarter Horse del 2004 da Slide Me To the Bar x Spark Tuned, si è aggiudicato il titolo Limited Non Pro del Campionato Italiano con uno score di 214. «Non me lo aspettavo, ma lo sognavo», dichiara il giovane rider. «Questa vittoria ha un sapore speciale perché Shining Slide ha una storia un po’ particolare: si era fratturato una gamba in uno stop e quindi era stato destinato alla carriera allevatoriale. Quando l’ho visto me ne sono innamorato e ho iniziato a montarlo. Da allora mi ha regalato moltissime soddisfazioni! Ora credo che non faremo più campionati così “pesanti”, ma solo qualche gara più importante. Devo dire grazie a Johannes Eisenhower: lui vive in Austria e io in Puglia, ci vediamo solo durante le gare, ma in queste occasioni mi aiuta tantissimo». Giuseppe sta frequentando l’ultimo anno del Liceo Scientifico e cerca di far combaciare gli impegni scolastici e la sua passione: i cavalli. Passione trasmessagli dal nonno e dal papà, due grandi amanti del reining.

IRHA Novice Riders Champions: Giulia Amolaro e Playboy Snapple

L’ultima categoria del Campionato Italiano 2016 in programma a Cremona, la Novice Riders, è stata conquistata da Giulia Amolaro che in sella a Playboy Snapple, QH del 2010 da Mr Snapple x ARC Snappers Calgirl, ha marcato uno score di 213,5. «La gara è andata bene, sono molto contenta del mio cavallo. È stato con me tutto il tempo, l’unico errore l’ho fatto io nel primo stop perché ho eseguito il run-down troppo al centro», dice l’amazzone, che prosegue: «Ho acquistato Playboy Snapple quando aveva 3 anni, poi l’ho lasciato un anno in addestramento presso Nicola Cordioli con il quale ha partecipato al Futurity Open 4 Year-Old e infine l’ho ripreso in mano io. L’averlo scelto è una decisione che ho preso autonomamente insieme a mia madre, e fortunatamente ci abbiamo ‘azzeccato’».