vignetta-troy

Siamo pronti si parte!!!

Ecco la prima intervista esclusiva realizzata da Horsemagazine.it  e come tale non possiamo che iniziare con un’intervista ad un Top Reiner e Trainer degli U.S.A., Troy Heikes, finalista di tutti i maggiori eventi del reining statunitense e multiple APHA World Champion and AQHA World show finalista, ha anche vinto il  Kansas Sunflower Slide Futurity, RMRHA Summerslide Futurity, il CRBC Futurity e componente della spedizione U.S.A. agli ultimi WEG in Normandia, Francia. Residente all’ Outwest Stallion Station & Performance Horses, Scottsdale(Arizona) e proprietario assieme alla moglie Andrea de “Heikes Quarter Horses, LLC”, home of Jacs Electric Spark (1998-2012) NRHA $2 Million Sire.

- Ciao Troy è un onore e un piacere per me avere la possibilità di fare un’intervista ad uno dei più grandi Trainer e Reiner mondiali. Ci dici da dove nasce questa passione e come è cresciuta poi nel tempo?

Ciao Ciro,

sono nato in Wyoming con la passione per i cavalli, anche se non sono nato in una famiglia che ne possedeva. Mi piaceva pensare ai cavalli tutti i giorni, legavo delle corde sul manubrio della mia bici e facendo finta che fosse un cavallo giravo attorno alle strade di casa nostra. Quando avevo 12 anni ho iniziato a lavare i piatti in un ristorante e sono riuscito a comprare il mio primo cavallo per $ 900,00. Col passare del tempo sono stato in grado di acquistare una sella e briglie che mi sono servite per iniziare. Quando sono arrivato in liceo ho imparato a lanciare il lazo e ho iniziato il roping ai rodei e stavo così  vivendo il mio sogno.

- Quando ha capito che questa sarebbe diventata più di una passione, ma il tuo lavoro, e come sei riuscito ad essere uno dei top reiners mondiali, tanto da partecipare agli ultimi WEG nella spedizione U.S.A.?

Mi è sempre piaciuto insegnare al mio cavallo cose nuove e iniziare puledri per le altre persone. In quel momento ho capito che potevo fare soldi facendo quello che amavo. Sono andato al college per diventare un veterinario, ma invece ho deciso di essere un addestratore di cavalli. Mi avrebbe fatto piacere cavalcare  qualsiasi cavallo che gli altri mi avrebbero mandato. Non l’ho mai sentito come un lavoro, era quello che amavo fare. Ho imparato da un uomo di nome Gary Grubb mentre ero in Wyoming e lui mi ha dato le fondamenta. Poi mi sono trasferito in Colorado e imparato da Roy Yates. Roy mi ha insegnato a diventare un vero cavaliere e un vero trainer. Sono stato con Roy per 4 anni prima di prendere un posto di lavoro a Colorado Springs Colorado a Pine Run Ranch di proprietà di Bob e Maggie Clark. Lì addestravo i cavalli e li ho showeggiati negli eventi AQHA e APHA, ma il reining era il mio preferito. Col passare del tempo ho avuto modo di specializzarmi solo nei cavalli da reining. Sono stato  lì per 12 anni, luogo dove ho anche conosciuto mia moglie Andrea. Pochi anni dopo il nostro matrimonio abbiamo preso la decisione che se volevo davvero diventare competitivo nella NRHA avevamo bisogno di trasferirci in Oklahoma così abbiamo preparato gli effetti personali e ci siamo trasferiti a Purcell, Oklahoma. Abbiamo comprato un ranch dove mi sono concentrato sui cavalli da Futurity e Derby, facendo assistenza ai Non Pro e sviluppando un parco fattrici con una stazione di monta per stalloni. Abbiamo lavorato sodo e abbiamo avuto un sacco di grandi successi negli show, come coach ai Non Pro e nell’allevamento. Il tempo passava e mi fu chiesto di trasferirmi a Scottsdale, Arizona a lavorare per l’America West Quarter Horses restai lì per un anno poi ritornai all’assistenza  per i Non Pro. Nel corso degli anni ho avuto alcuni grandi clienti con grandi cavalli che mi hanno dato grandi opportunità, ma la più grande è venuta assieme a Denise Bixler quando voleva qualificarsi in Kentucky per andare in Normandia,Francia e competere nei WEG(Giochi equestri mondiali). Le ho detto che ci sarebbe stata una concorrenza molto dura, ma alla fine accettai. Quindi andati al Kentucky io e il suo cavallo Lil Gun Dunnit ci siamo qualificati per il Team U.S.A. E ‘stata una sensazione incredibile far parte di questa squadra.

- Qual’è stato il cavallo che ti ha segnato di più e tutt’ora vive nella tua mente e nei tuoi ricordi? Ci parli un pò di lui?

Sono stato benedetto con parecchi grandi cavalli nella mia carriera, ma quello che spicca di più è Jacs Electric Spark (J.E.S.), by Shining Spark, che tra l’altro avevo anche showeggiato sua madre per Sally Brown della “Fox Meadow Farm”, quindi è stata una famiglia che conoscevo. “J.E.S.” era davvero speciale. Così facile da addestrare e ti dava il cuore ogni volta che entrava nell’arena. Mia moglie ed io abbiamo deciso di acquistare la sua metà da Sally e abbiamo formato lo “Spark Pac”. Non sapevamo che sarebbe diventato uno dei migliori stalloni da riproduzione dell’industria del reining. Purtroppo Sally morì prima che J.E.S. divenne padre, poi lo stesso J.E.S. si è spento alla giovane età di 14 anni, nonostante ciò al 15 luglio 2015 i suoi figli hanno accumulato vincite per $ 2.500.000,00 così dovrebbe essere 3 Million Dollar Sire per l’anno prossimo. E ‘stato un onore essere parte della sua leggenda. Egli mi è veramente mancato.

- Troy ci ricordi un pò i tuoi titoli e le tue vincite a quanti  dollari ammontano?

I miei guadagni totali nel reining credo siano circa $ 600.000,00 a dire il vero non li ho controllati. Questo non è mica il motivo per cui ho scelto di essere un addestratore di cavalli. (Hahahaha)

- Nonostante il tuo palmares resti una persona umile e sincera, adesso però andiamo al sodo. Ci racconti un pò la tua routine di allenamento con i futurity prospect e quando capisci che quello è il cavallo giusto per il futurity?

Mi piace showeggiare i cavalli e assistere i Non Pro negli eventi. Sono stato molto fortunato a vincere molti titoli e ad essere finalista livello 4 in tutti i principali eventi. Ho anche avuto l’onore di recare assistenza ad alcuni tra i migliori Non Pro del nostro settore alle vincite di grandi titoli. Gli show sono il banco di prova per il cavallo e il cavaliere ma io prima di tutto amo il cavallo. Il percorso di tutto ciò è molto importante per me, non contano solo i 5 minuti nell’arena. A volte si vince e a volte si perde, ma i cavalli sono sempre la parte che amo. Anni fa ho montato per alcuni dei migliori allevatori del settore del reining uno dei quali è Sally Brown. La mia selezione di Futurity Prospect era molto più grande di quanto lo sia oggi. Mi piace sviluppare cavalli e lascio che loro mi dicano dove si adatterebbe nella mia sequenza. Quelli che sembrano buoni saranno dedicati ai Top, gli altri sono buoni per i livelli più bassi e per i non professionisti. Oggigiorno prendo pochi cavalli da addestrare. Posso avere solo 2 o 3 Prospect che mi addestro per il Futurity, se mi dimostrano che sono idonei per il livello 4, che è ottimo, altrimenti il mio assistente li showeggierà nei livelli inferiori o se il proprietario è un Non Pro, li può showeggiare nella sua categoria.

- Quando l’estate scorsa sei venuto in Europa per partecipare ai WEG, come ti è sembrato il mondo del reining Europeo e chi ti ha impressionato di più?

Quando sono arrivato in Europa lo scorso anno per showeggiare ai WEG ho sono stato benissimo. Il reining ora è uno sport globale e tutti i paesi hanno grandi cavalli. Ho un sacco di amici provenienti da tutto il mondo quindi è stato bello vederli e competere contro di loro in un paese diverso. Siamo stati trattati benissimo da tutti ed è stato sicuramente un punto culminante della mia carriera. Sono stato molto orgoglioso di competere per gli Stati Uniti.

- Troy molte persone ti conoscono come showman, ma molti non sanno che fai anche assistenza NonPro. Come deve essere un buon assistente NP e quali particolari mansioni ha nei riguardi del suo assistito?

Quando i cavalli ce l’hai nel sangue è tutto. E’ difficile da spiegare, perché si ha la sensazione che essi siano parte della tua vita. Ho sempre incoraggiato le persone ad insegnare i loro cavalli per ottenere di più a prescindere da cosa fanno con loro. A volte la gente vuole solo un cavallo bravo, divertente e dolce da godersi nelle passeggiate. Altri vogliono competere in diverse discipline che anche è buono. Cercare di ottenere il meglio dal cavallo si può cavalcando con un trainer che vuole vederti stare meglio e che gode nell’ insegnarvi. Il reining è uno sport molto difficile da imparare e realizzare, ma è così gratificante quando è fatto bene.

Dall’alto della tua esperienza come consiglieresti di iniziare ad un amante del quarter horse la disciplina del reining e quale cavallo scegliere per iniziare a partecipare agli show?

Se siete appena agli inizi del reining comprate un cavallo molto “rotto” che vi può insegnare il reining e costruire il vostro legame di fiducia. Quando sei pronto ad andare ad uno show di cavalli ricordati sempre  che è uno sport e come tale ha bisogno di divertimento. Non abbiate paura di fallire fa parte del percorso. Io dico sempre alla gente che in tutta la mia vita c’è stato il fallimento nel mio cammino verso il top.

- Ora che tutti conoscono il Troy Heikes reiner, ci dici un pò come sei nella vita di tutti i giorni e cos’altro ti appassiona?

Sono solo un ragazzo normale che piace stare insieme alle persone e fare nuove amicizie. Mia moglie ed io abbiamo 3 cani, gli Australian Shepherd, che ci tengono occupati. Non abbiamo figli, quindi sono zio Troy per tutti i figli dei miei amici cowboy. Quando Cade McCutcheon ha vinto il Derby di quest’anno ero così orgoglioso di lui come se fosse stato mio figlio. Il cavallo e tutto ciò che ci gira attorno sono la mia vita così è tutto questo quello che più o meno faccio. Noi andiamo in vacanza dopo il Futurity ogni anno con i nostri amici Tom e Mandy McCutcheon, Todd e Missy Bergen, Gunny e Monica Mathison, Dell e Terri Hendricks e Joe e Megan Schmidt. Cerchiamo di andare in un posto caldo come le Hawaii o Turks e Caicos, o sciamo sulle montagna innevate dello Utah e Colorado. E’ sempre un bel momento da ricordare.

Augurandoti tutto il meglio nella vita sportiva e in quella privata, Horsemagazine.it ti ringrazia per l’esclusiva intervista e ti dà appuntamento alla prossima. Ciao Troy, ciao Big Man!!!

Ciro Manzo.

troy heikes

We are ready!!!

Here are the first exclusive interview conducted by Horsemagazine.it and as such we can only begin with an interview with a Top Trainer Reiner and the USA, Troy Heikes, finalist of all the major events of the reining US and multiple World Champion APHA and AQHA World show finalist, she also won the Kansas Sunflower Slide Futurity, RMRHA Summerslide Futurity, the CRBC and Futurity and member of the U.S.A. expedition in the last WEG in Normandy, France. Resident to ‘Outwest Stallion Station & Performance Horses, Scottsdale (Arizona) and owner with his wife Andrea de “Heikes Quarter Horses, LLC”, home of Jacs Electric Spark (1998-2012) NRHA $ 2 Million Sire.

- Hello Troy is an honor and a pleasure for me to have the opportunity to do an interview with one of the largest and Trainer Reiner world. Tell us where does this passion has grown and how then over time?

Hello Ciro,
I was born in Wyoming with a passion for horses. Although I was not born into a family with horses. I would think of horses everyday, tying ropes on the handle bars of my bike and pretending it was a horse as i rode around the streets by our house. When I was 12 years old I started washing dishes in a restaurant and was able to by my first horse for $900.00 . As time went on I was able to buy a saddle and bridle and I was set to go. When I got into high school I learned to rope and I started roping at Rodeos and was living my dream.

- When you realized that this would become more of a passion, but your work, and how you managed to be one of the top reiners world, so as to participate in the last WEG U.S.A. expedition?

I always enjoyed teaching my horse new things and starting colts for other people. Thats when I realized I could make money doing what I loved. I went to college to be a Veterinarian but decided to be a horse trainer instead. I would ride any horse that someone would send to me. It never felt like work it was what I loved to do. I learned from a man by the name Gary Grubb while in Wyoming and he gave me a foundation. I then moved to Colorado and learned from Roy Yates. Roy taught me to become a true horseman and a teacher. I was with Roy for 4 years before taking a job in Colorado Springs Colorado at Pine Run Ranch owned by Bob and Maggie Clark. I trained their horses and showed them in AQHA and APHA shows but Reining was my favorite. As time went by I was able to specialize in just reining horses. I was there for 12 years and it is also where I met my wife Andrea. A few years after we were married we made the decision that if i really wanted to become competitive in the NRHA we needed to move to Oklahoma so we packed or belongings and moved to Purcell Oklahoma. We bought a ranch there were I concentrated on futurity and derby horses, teaching non pros and developing a broodmare band along with standing studs. We worked hard and had a lot of great successes showing, coaching and breeding. Time went by and I was asked to move to Scottsdale Az to work for America West Quarter Horses I was there for a year then went back to training for the public. Through the years I have had some great costumers with great horses that gave me great opportunities but when Denise Bixler came along she wanted to qualify in Kentucky to go to Normandy France and compete in the World Equestrian Games. I told her it would be very tough competition but lets go for it. So off to Kentucky we went and her horse Lil Gun Dunnit qualified for the USA team squad. It was such a great feeling to be part of this team.

- What was the horse that has marked more and still lives in your mind and in your memory? Tell us a little about him?

I have been blessed with several great horses in my career but the one that stands out the most is Jacs Electric Spark I had shown his mother as well for Sally Brown of Fox Meadow Farm. So it was a family that I knew. He was truly special. So easy to train and he showed his heart out every time he walked in the arena . My wife and I decided to buy half interest in him from Sally and that formed the “Spark Pac” Little did we know he would become one of the reining horse industries top breeding  stallions. Unfortunately Sally passed away before Spark hit as a sire and then Spark himself passed away at the young age of 14. Even though Jacs Electric Spark has passed on he has sired as of July 15, 2015 $2,500,000.00 so he should be a 3 Million dollar sire by this next year. It has been an honor to be part of his legacy. And he is truly missed.

- Troy reminds us a little of your titles and your winnings amount to how many dollars?

My life time earnings I believe are around $600,000.00 to be honest I haven’t looked. That isn’t why I choose to be a horse trainer. (hahahaha)

- Despite your palmares you remain a humble and sincere, but now we go to the point. Tell us a little bit your workout routine with futurity prospect and when you realize that this is the right horse for the futurity?

I love showing horses and coaching non pro in the aged events. I have been very fortunate to win many titles and be a level 4 finalists at all the major events. I also have had the honor of coaching some of the top non pros in our industry to major title wins. The horse shows are the tests for the horse and riders but I first and foremost love the horse. The journey of it all is very important to me, not just the 5 minutes in the show pen. Sometimes we win and  sometimes we lose but the horses are always the part i love.
Years ago I rode for some of the Top breeders in the reining industry one of them being Sally Brown. My selection of futurity prospects was much larger than it is today. I like to develop horses and let them tell me where they would fit into my string. The good ones seem to rise to the top and the others were good for the lower levels and for the non pros. Now days I keep a very small training business. I may only have 2 or 3 prospects that I train for the futurity, if they show me that they make level 4 open horse that is great if not my assistant trainer will show them in the lower levels or if the owner is a non pro they can show the horse there.

- When you came last summer in Europe to participate in WEG, how did you think the world of reining European and who impressed you the most?

When I came to Europe last year to show at the WEG I had a great time. Reining is a global sport now and all the countries have great horses competing. I have lots of friends from all over the world so it was great to see them and compete against them in a different country. We were treated great by everyone and it was for sure a highlight of my career. I was very proud to compete for the USA.

- Troy many people know you as a showman, but many do not know that you even care NonPro. How to be a good assistant NP and what particular tasks has in regards of his client?

When horses are in your blood its just that. Its hard to explain because you just feel like they are a part of your life. I always encourage people with their horse to teach it to get better at whatever their doing with it. Sometimes people just want a good, fun, gentle horse to ride and enjoy. Others want to compete in different disciplines and its all good. Try to get the best horse you can afford and ride with a trainer that wants to see you get better and that enjoys teaching you. Reining is a very hard sport to learn and accomplish but it is so rewarding when it works.

- From your experience how would you suggest to start a lover of the quarter horse discipline of reining and choose which horse to start to participate in the show?

If your just getting started in reining buy a very broke horse that can teach you and build your confidence . When your ready to go to the horse show always remember its a sport that needs to stay fun. Don’t be afraid to fail its part of the journey. I always tell people my whole life I have been failing my way to the top. 

- Now that everyone knows the Troy Heikes reiner, you tell us a bit like you are in the life of every day and what else you’re passionate about?

I’m just a normal guy that enjoys people and making new friends. My wife and I have 3 Australian Shepherd dogs that keep us busy. We don’t have children so I’m Uncle Troy to all of our friends kids at the horse shows. When Cade McCutcheon won the Derby this year I was so proud of him as if he was my own son. The horse business is my life so thats pretty much all I do. We do go on a vacation after the futurity each year with our friends Tom and Mandy McCutcheon, Todd and Missy Bergen, Gunny and Monica Mathison, Dell and Terri Hendricks and Joe and Megan Schmidt. We try to go somewhere warm like Hawaii or Turks and Caicos , or snow skiing in the mountains of Utah or Colorado. Its always a great time of making memories.

Wishing you all the best in sporting life and private life, Horsemagazine.it thanks you for the exclusive interview you and meet you next. Troy Hello, hello Big Man !!!

Ciro Manzo

troy weg